2 marzo 2011

DUE ANNI DI BEATBLOG! (INCLUDE: PERCHE' UN BLOG?)


Eureka! Tagliato il traguardo dei 2 anni.
Una parte di me si è sempre domandata: perché questa invasione di blog? Specie quelli dove uno scrive i cazzi suoi, gli umori, anziché farlo sul diario. Che me ne frega, e a chi può fregare dei cazzi miei? (Possibile che non se lo chiedano?)
Non era questo che volevo fare. Dunque: cosa intendo fare con BeatBlog?
Internet è un prezioso strumento, indispensabile oramai nella vita della gente. Al punto che, per esempio, se cerchi informazioni su un cantante o i suoi testi tradotti, non vai in libreria – o almeno non subito – ma vai su internet. Il mondo gira così e non è un brutto affare: la libertà di parola e il libero scambio di informazioni che permette la rete potrebbero arricchirci tutti (culturalmente) – anche se c'è pure il rovescio della medaglia: malinformazione, falsità, ecc.

In tanti hanno pensato di costruire dei database di informazioni su argomenti o personaggi che prendono molto a cuore, in modo da condividerli con altre persone che, in futuro, andranno alla loro ricerca. Ecco quindi il perché di BeatBlog e di altre pagine che gestisco o con cui collaboro.
La vita è una ricerca – almeno dovrebbe esserlo – dovrebbe essere ricca di arte, cultura e scienza, a seconda delle preferenze di ciascuno. Non so quante volte vado su internet alla ricerca di dettagli preziosi – che non sempre trovo. Se per esempio quando cercavo fonti su Jack Kerouac mi fossi imbattuto in BeatBlog, be' sarei stato contento! Allora posso credere che un giorno ci sarà un ragazzo altrettanto assetato che andrà su internet e troverà le mie schede e le mie bibliografie su Kerouac, e mi ringrazierà, perché gli avrò dato un po' di quello che cerca. Ecco perché vado avanti. La condivisione è sempre stata importante, per tanti aspetti, nella mia vita. Lo scopo di BeatBlog è condividere quello che faccio – perché lo faccio comunque, blog o non blog, e quello che pubblico è davvero una piccola parte, ma col tempo questo sarà il raccoglitore – l'enciclopedia – di questa parte della mia vita. Voglio dire: che senso ha tenermelo nel buio di un cassetto? Non è meglio metterlo in bacheca, casomai passasse qualcuno interessato? E usato in questo modo, internet è la cosa più bella del mondo.


Grazie a tutti i lettori! Affettuosamente,
Matt

Nessun commento:

Posta un commento