12 marzo 2009

KEROUAC: LIBRO DEGLI SCHIZZI


Ininterrotti schizzi verbali
delle immagini subcoscienti
di sezioni dei
ricordi della vita di un
genio imbecille che riposa
nel manicomio della sua
mente [...]

Libro degli schizzi è un'antologia di appunti scritti prevalentemente tra l'agosto 1952 e il dicembre 1954 in cinque taccuini, durante i molteplici spostamenti tra il North Carolina (casa della sorella), New York (madre) e la California (famiglia Cassady). Alla fine del 1957, dopo aver comprato casa a Long Island (New York) insieme alla madre, Jack ribatte a macchina diversi testi precedenti (entra in un periodo scarsità produttiva a seguito della notorietà raggiunta con Sulla strada). Tra di essi vi sono i taccuini che danno forma al Libro degli schizzi, a cui aggiunge alcune composizioni di quell'anno.
Interessante leggere questi schizzi, detti anche “tic”, in cui Jack butta giù senza freni né esitazioni le sensazioni che prova e le cose che vede. Ci sono alcune annotazioni interessanti su se stesso e la propria produzione letteraria, ma in generale parla di tutto: dalla ferrovia (quando lavora come frenatore in California insieme a Neal Cassady), al fratello defunto Gerard, alla monotonia della vita campagnola in North Carolina. Questi schizzi non aggiungono forse nulla all'importanza letteraria di Kerouac, già dovuta alle sue opere maggiori, tuttavia insieme ai diari valgono la pena di essere letti perché ci permettono di entrare a contatto con la dimensione più quotidiana dello scrittore. E comunque non mancano momenti di pura poesia, degni di essere affiancati ai suoi migliori e più celebri.

[...] O Uomo, Pover'Uomo– Le seti generate in noi dalla
Macchina sono insaziabili

Devi applicare
una sovrastruttura d'amore
alla tua vita oppure sarai
solo uno scheletro nella
tomba dei tuoi
giorni mortali, nudo &
fremente contro il primo
nervo del tuo essere,
spogliato nelle
Stanze della
Volontà, Serietà d'Intenti,
– Dio è una sopraggiunta
alla costituzione dell'Uomo,
come carne & occhi –
Perciò dipana il
dramma della tua anima davanti
ai tuoi occhi, sii forte &
coscienzioso, non essere nudo e impaurito


Leggi tutta la retrospettiva: Kerouac, il romanzo di una vita

Nessun commento:

Posta un commento